Benvenuto in Valle Brembana

Ben arrivati in Valle Brembana dove l’azzurro del cielo e il verde dei prati si fondono in una romantica e rigenerante atmosfera di quiete e benessere.
Una Valle ricca di storia, cultura, paesaggi incantanti e sapori genuini, una valle tutta da scoprire dove ogni stagione è uno spettacolo unico di colori e di grande suggestione!
Territorio attraversato dall’antica via Mercatorum, sotto il dominio Lombardo-Veneto, conosce il suo massimo splendore nel periodo degli inizi del ‘900. Angoli di storia che si intrecciano con una cultura gastronomica e una tradizione secolare.

La nostra storia

Oltre mezzo secolo di arte casearia

Nel 1953 Giacomo Midali, casaro in Branzi, perseguì l’obiettivo di produrre tutto l’anno un formaggio di alta qualità, garantita dall’impiego delle tecniche tradizionali utilizzate in alpeggio e dal latte prodotto in valle: fondò la Latteria Sociale Casearia di Branzi, a cui aderirono molti piccoli produttori, e dalle cui coldere uscirono le prime forme di quel particolare formaggio che i Soci denominarono Branzi.

Continuando la tradizione

Da oltre cinquant’anni il latte delle stalle della Valle Brembana e delle aree limitrofe, con la sua tipicità legata alla qualità del foraggio e dei pascoli, viene raccolto quotidianamente e fatto confluire ancora alla Latteria di Branzi, dove è trasformato dopo meticolosi controlli.

La latteria

Nella Latteria Sociale Casearia di Branzi si adottano i metodi di lavorazione tradizionali, seppur con attrezzi diversi perché proporzionati alla grande quantità di latte che ogni giorno viene trasformato.

Grandi vasche in acciaio hanno sostituito le tradizionali coldere a forma di campana capovolta; la cagliata non è più rotta dalla spada e dallo spino, ma da grandi attrezzi rotanti; le temperature di riscaldamento e di cottura sono regolate da termostati.

Resta comunque l’arte dei maestri casari, unici in grado di decidere quando il coaugulo provocato dal caglio è alla giusta omogeneità e consistenza per la rottura, e quando la cagliata è cotta al punto giusto per essere liberata dal siero.

Il branzi

Branzi: un Paese e un Formaggio

Il formaggio Branzi, tipico dell’omonimo paese dell’Alta Valle Brembana, ha condiviso per secoli con il Bitto Storico e il Formai de Mut l’area di produzione e di vendita, ovvero la storica Fiera di San Matteo, a Branzi, di fine settembre ove venivano battute all’asta tutte le forme prodotte in alpe. Con il passare degli anni ogni formaggio si è differenziato per caratteristiche di sapore e lavorazione. Il Branzi FTB, prodotto con latte intero vaccino crudo, ha un sapore dolce e delicato nella versione fresca a marchio rosso, mentre la stagionatura di 6 mesi gli conferisce un gusto leggermente piccante che si accentua maggiormente con la stagionatura oltre i 12 mesi dello Stravecchio.

Oggi

La Latteria di Branzi, gestita oggi dalla terza generazione della famiglia Midali, continua a perseguire lo storico obiettivo unendo i metodi tradizionali della lavorazione ad attrezzi moderni.
Sempre convinti a sostenere l’economia delle nostre montagne ha realizzato il progetto della Baita dei Saperi e dei Sapori brembani, dove trovare i Formaggi Principi delle Orobie e le eccellenze casearie delle nostre valli.